56 anni del Fogolâr di Melbourne

Cinquantasei anni fa nove friulani residenti a Melbourne si incontravanonel retrobottega di un sarto nel sobborgo di Fitzroy, a Melbourne, edecidevano di costituire il Fogolâr Furlan.

Questo gruppo di corregionali, provenienti dalle tre provincie friulane,era stato stimolato a questo nobile proposito da due personalità strettamentelegate all’Ente Friuli nel Mondo: il Vice Presidente dell’epoca, Gen. EugenioMorra, ed un cappellano di bordo, don Marino Di Benedetto, che svolgeva il suoministero su una nave che aveva ed avrebbe portato nel Nuovissimo Continente,un alto numero di friulani mai, sfortunatamente, stabilito con precisione.

Questo è quanto si è voluto celebrare lo scorso 29 giugno,presso la Sala Friûl, nella sede sociale di Thornbury, elegantemente addobbata perla celebrazione, durante un Gran Gala a cui hanno partecipato circa 300 personefra le quali molti rappresentanti dellacomunità specificamente invitati.

Il Presidente Edi Martin, nel porgere il suo saluto, ha sottolineatoche il sodalizio, grazie agli sforzi del direttivo e alla amichevolecollaborazione di diversi nonni e genitori, si orienta sempre più verso ilrichiamo dei giovani. A questo proposito ha citato due semplici quantorincuoranti statistiche: la presenza di 22 ragazzi di età scolare deditiattualmente all’apprendimento delle danze tradizionali, ed una sessantina diloro coetanei che si applicano regolarmente, durante i periodi di vacanzascolastica, al gioco delle bocce.

In conclusione Edi Martin ha voluto ringraziare gli astanti perquel fedele attaccamento al Club che dura da oltre mezzo secolo, affidandoloro, inoltre, il compito di informare i loro amici e conoscenti che “ilFogolâr sarà sempre ben felice di accettare nuovi iscritti e mettere a loro disposizionequanto esso di meglio è in grado di offrire in fatto di ristorazione,intrattenimento, cultura e sport”.

Fra i dignitari seduti ai tavoli d’onore erano presentil’industriale Angelo Donati, coordinatore del Fogolâr di Sydney, il direttoredell’Italo Australian Institute, Prof. Piero Genovesi – il quale per tutta laserata si è reso cortesementedisponibile a firmare dediche al libro “Fogolâr Furlan 1957-2012” di recentepubblicazione – ed il rappresentante dell’Ente Friuli nel Mondo, Egilberto Martin.

Dopo la deliziosa cena si è danzato fino ad ore piccole al suonodi un ottimo complesso musicale. Una perfetta celebrazione, insomma, per unmemorabile avvenimento.

Bon complean Fogolâr!

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.