Friuli Summer Camp (Udine, 16-28 luglio 2018)

PARTITO OGGI IL FRIULI SUMMER CAMP

RAGAZZI DEI FOGOLÂRS FURLANS ALLA SCOPERTA DELLA NOSTRA REGIONE

All’iniziativa dell’Ente Friuli nel Mondo parteciperanno studenti provenienti da Argentina, Canada, Stati Uniti e Sud Africa

UDINE. È stata presentata questa mattina, alle 9 all’istituto Bertoni di Udine, la prima edizione del Friuli Summer Camp. Progetto dedicato a giovani dei Fogolârs Furlans, tra gli 11 e i 16 anni ideato, promosso e organizzato dall’Ente Friuli nel Mondo. Un gruppo di 13 ragazzi, provenienti da Argentina, Canada, Stati Uniti e Sud Africa, hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa e sono giunti in Friuli, terra delle loro origini, alla scoperta del territorio, ospitati da famiglie di coetanei residenti nella provincia di Udine.

Ad accoglierli il sindaco Pietro Fontanini: “Spero abbiate voglia di imparare qualche parola di friulano, la nostra lingua. Vi aspetto in comune per potervi far conoscere e vivere la nostra splendida città”.

“Il Friuli Summer Camp – spiega Anna Pia De Luca, vice presidente dell’Ente Friuli nel mondo e promotrice dell’iniziativa assieme a Sara Fantini – nasce con l’intento di trasmettere ai più giovani l’amore per il Friuli attraverso una serie di esperienze e amicizie indimenticabili e noi dell’Ente Friuli nel Mondo abbiamo messo tutto il nostro impegno ed entusiasmo per offrire qualcosa di unico”.

“L’obiettivo – ha sottolinea Adriano Luci, presidente dell’Ente Friuli nel Mondo – è quello di permettere a questi ragazzi di conoscere meglio il nostro territorio, la cultura, le eccellenze, gli usi e le abitudini di vita. Allo stesso tempo sarà occasione di confronto tra giovani provenienti da realtà molto diverse e sicura fonte di arricchimento personale per tutti i partecipanti. Ringrazio le famiglie ospitanti per l’aiuto che forniscono a questo progetto”.

I 13 ragazzi partecipanti, di cui l’Argentina detiene il “primato” per il più giovane e il più grande, sono ospiti di famiglie friulane che offriranno loro il necessario supporto logistico. “Siamo davvero felici – spiega Caterina Segat, vicepresidente di Confcommercio Udine – di ospitare Serena Krief Mestroni che arriva da Montreal. Un’opportunità importante per Serena ma anche una bella esperienza per noi che la ospitiamo”. L’entusiasmo è forte negli occhi dei ragazzi giunti in Friuli: “Ho tanta voglia di conoscere questa regione – replica Serena Krief Mestroni – e imparare tante cose del luogo di origine di mio nonno”.

Le attività, che si svolgeranno nell’arco di due settimane (dal oggi al 28 luglio) con base all’Istituto Bertoni di Udine, alterneranno visite culturali a giornate dedicate allo sport per un’esperienza a tutto tondo. L’Ente Friuli nel Mondo potrà fregiarsi in questa iniziativa di numerose collaborazioni illustri oltre che del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia – Servizio corregionali all’estero e integrazione degli emigrati (e dell’ex Provincia di Udine) e del Patrocinio dei Comuni di Udine, Cividale e Gemona del Friuli.

Nomi illustri dello sport e dell’associazionismo culturale si sono resi disponibili per offrire opportunità uniche ai ragazzi di origini friulane che potranno giocare a basket con l’ex olimpionico Michele Mian e gli istruttori della sua Scuola Basket; a calcio sotto la supervisione del campione friulano: Gigi De Agostini; imparare la scherma con il maestro Giovanni Crea e correre a fianco ai campioni della nazionale sudafricana di atletica leggera sulla pista di Gemona del Friuli grazie al progetto Sportland. I ragazzi andranno alla scoperta del centro storico udinese con i volontari del FAI; visiteranno Spilimbergo e la scuola mosaicisti del Friuli, si sposteranno a Grado, Aquileia, Venzone e Cividale del Friuli.

Potranno cimentarsi in giochi medievali nella splendida cornice del centro storico di Spilimbergo, grazie all’associazione FLUS e si diletteranno dietro ai fornelli della Scuola della Pizza Italiana. Il termine del Friuli Summer Camp coincide con la Convention Annuale dei Fogolârs a Fogliano Redipuglia dei prossimi 28 e 29 luglio alla quale sono invitati a partecipare i ragazzi con le loro famiglie.

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.