Il Fogolâr di Trento incontra il nuovo Presidente Luci

Apprezzato il saluto del primo cittadino Alessandro Andreatta
Rinnovo delle cariche del sodalizio trentino attivo dal 1982

Il Fogolâr di Trento, in occasione dell’assemblea ordinaria per il rinnovo delle cariche sociali, ha incontrato il nuovo Presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci. Un pomeriggio intenso e denso di friulanità. I lavori sono stati avviati dalla vicepresidente uscente Loredana Picco che ha presieduto l’assemblea.

Il presidente uscente Daniele Bornancin, sottolineando la collaborazione instaurata con le associazioni di volontariato operanti a Trento, ha illustrato l’attività svolta negli ultimi anni: eventi che danno risalto e promozione alla Regione Friuli Venezia Giulia, degustazioni enogastronomiche, “Incontri con l’autore” dedicati alle penne friulane, mostre di pittura – le più recenti dedicate gli artisti Presacco, Fabbro e Zanussi – e innumerevoli trasferte in Friuli. Con “Vive il Friûl, vive l’Italie e simpri indenant” Bornancin ha concluso il suo intervento ricordando anche che il Fogolâr a Trento è presente dal 1982.

Il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci ha rimarcato l’importanza dei Fogolârs, auspicando che tradizione e innovazione continuino a convivere e contribuendo a portare in alto il nome del Friuli e dei friulani apprezzati da tutti per la loro laboriosità impegno e tenacia. Un Friuli che oggi, così rappresentato, – ha sottolineato Luci -piace sempre di più al mondo.

Il tesoriere Manuel Quaglia ha presentato il bilancio 2015, approvato con voto unanime dall’affollata assemblea. Anche i rappresentanti della Famiglia Bellunese, delle ACLI di San Giuseppe e San Bartolomeo, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e il Presidente onorario del Fogolâr di Trento Augusto Marcon sono intervenuti testimoniando la loro vicinanza.

Dopo le premiazioni di alcuni soci “anziani e promotori” della nascita dell’associazione, Lia Gracco, Agostino De Ros e Augusto Marcon, si sono rinnovate le cariche sociali mentre il presidente sarà eletto a breve.

Ospite di questo momento di friulanità anche Eliana Morandi, notaio a Rovereto, friulana di Udine, di recente trasferitasi in Trentino, che ha colto l’occasione per iscriversi al Fogolâr entrando da subito a far parte gruppo friulano, che oramai rappresenta tutto il Trentino. Il socio Giorgio Aita, gemonese, ha ricordato infine attraverso una carrellata in immagini il sisma del 1976.

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.