Il Fogolâr Furlan di Pechino incontra l’Ambasciatore d’Italia in Cina e la direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura

S.E. l’Ambasciatore d’Italia a Pechino, dott. Alberto
Bradanini, ha ricevuto venerdì 28 luglio la delegazione del Fogolâr Furlan di Pechino
composta dal Presidente Marina Martin e dal Segretario Generale Cristina  Lambiase.

Le responsabili del sodalizio hanno illustrato la storia, le
attività e gli obiettivi dell’associazione che negli anni si è sempre distinta
per la valorizzazione e promozione delle peculiarità regionali in Cina. Va in
questa direzione anche la prossima iniziativa in cantiere: la presentazione del
libro Carnia – Terra di tradizioni  della giornalista friulana Barbara Bacchetti
in programma in autunno.  A breve inoltre
il Fogolâr potenzierà il proprio impatto editoriale dotandosi di una newsletter
e di nuovi apparati multimediali.  Un
particolare approfondimento è stato dedicato anche a Friuli nel Mondo che,
nell’ambito delle celebrazioni organizzate per il 60° anniversario di attività,
si sta attivando per essere presente, compatibilmente con le risorse a
disposizione,  con un  piccolo evento ad hoc anche a Pechino.

(Da sinistra Marina Martin, l’Ambasciatore Alberto Bradanini, Cristina Lambiase e il Vice Presidente Giorgio Vettor)

L’Ambasciatore
Bradanini ha espresso parole di apprezzamento per l’entusiasmo e gli
ideali di cui il Fogolâr si è sempre fatto portatore, anticipando la massima
disponibilità in vista dei futuri progetti del sodalizio e sottolineando
l’opportunità di condividere un’iniziativa in vista degli eventi riconducibili
alla promozione in loco dell’EXPO 2015 di Milano.

Marina Martin e Cristina Lambiase potranno
contare anche sul prezioso supporto della prof.ssa Stefania Stafutti, direttrice
dell’Istituto Italiano di Cultura a Pechino. La prof.ssa Stafutti, i cui
genitori sono originari di Arta Terme, ha vissuto per lungo tempo anche a
Monfalcone prima di intraprendere la carriera accademica a Torino e assumere il
prestigioso incarico in Cina. L’incontro con la direttrice è stato cordiale e
proficuo e il direttivo del Fogolâr potrà così contare su un interlocutore privilegiato
per orientare tutte le prossime iniziative volte a dar lustro e
conoscenza alla cultura ed alla tradizioni friulane in Cina.

A giudicare dallo spirito e dalle
premesse di questi prestigiosi incontri istituzionali le occasioni saranno
tante e di successo!

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.