Pagamento delle pensioni ai residenti all’estero

A partire dal 2007, il pagamento delle pensioni all’estero è stato affidato a un solo istituto bancario:


Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane (I.C.B.P.I.)
Corso Europa, 18 – 20122 Milano
Il servizio sarà svolto da I.C.B.P.I. presso la Sede di Roma:
Via Elio Chianesi, 110/D – 00128 Roma


L’ esecuzione del servizio e l’osservanza di tutte le prescrizioni poste dalle regole di gara, nonché delle condizioni speciali e degli impegni assunti dall’ aggiudicatario con la lettera d’offerta sono sottoposti a costante monitoraggio.


Moneta di pagamento e modalità di esecuzione


L’Istituto di credito esegue i pagamenti in euro, salvo diverse disposizioni politico – valutarie del Paese estero interessato. La Banca aggiudicataria non può variare la valuta se non previo formale accordo con l’INPS ed in presenza di circostanze che giustifichino la necessità o l’opportunità del cambiamento stesso.

E’ data facoltà al pensionato di optare per la riscossione tramite accreditamento in conto corrente, in Euro o in moneta locale, bonifico bancario domiciliato a nome del pensionato presso un Istituto di credito, riscossione in contanti allo sportello.

Se il pensionato non ha un conto corrente, può aprirlo presso qualunque Banca del suo Paese di residenza e comunicare tutti i dati alla Banca ICBPI utilizzando il modulo allegato, per avere l’accredito della pensione.

Per ogni eventuale richiesta di chiarimenti o di assistenza o per la compilazione del modulo, i pensionati potranno rivolgersi:


• ai Consolati all’estero;
• ai Patronati;
• ai numeri dei call center 00390645485090 o 00390432744252, collegato a risponditore multilingue;
• al numero verde gratuito internazionale dell’ICBPI 0080077788800;
• inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica servizio.inps@icbpi.it ;
• inviare un fax al numero 00390645485692;
ai numeri telefonici:
003906.5905. 6430/6703/6789/6762/6341/6774/6780/4113

Nel caso in cui il conto corrente sia cointestato, l’Istituto di credito dovrà acquisire apposita dichiarazione di responsabilità del cointestatario o cointestatari diversi dal pensionato che si obblighino alla restituzione delle rate di pensione affluite sul conto dopo l’ eventuale decesso del pensionato, fermo restando quanto previsto dall’ art. 12 delle Condizioni Speciali.
Ove le condizioni locali non consentano alcuna delle modalità di pagamento sopra precisate, l’INPS può autorizzare l’Istituto di credito all’emissione e spedizione di assegno circolare non trasferibile o altro titolo garantito dalla Banca al domicilio del pensionato.
I pagamenti sono sempre eseguiti franco spese per il beneficiario. Comportamenti difformi devono essere segnalati all’ I.C.B.P.I., all’ indirizzo di posta elettronica glarovere@icbpi.it o servizio.inps@icbpi.it


Tempi di esecuzione dei pagamenti
I pagamenti sono effettuati al pensionato con cadenza mensile, il primo giorno bancabile utile del mese.

 

 

 

Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Ente Friuli nel Mondo non memorizza nessun dato personale dei visitatori. Alcuni dati di navigazione potrebbero essere invece utilizzati da Google Analytics, sempre in forma anonima, e unicamente per scopi statistici. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a salvare questi cookie sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.