L’ARLeF ha accolto i 12 partecipanti al corso Valori identitari e imprenditorialità

ARLeF: dal Sudamerica per incontrare la Marilenghe

Dodici giovani, nipoti di emigranti friulani, in visita all’Agenzia

Sono arrivati in visita all’ARLeF, Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane, pieni di entusiasmo i 12 giovani sudamericani (11 argentini e una brasiliana) partecipanti al corso di alcune settimane: “Valori identitari e imprenditorialità”, organizzato dall’Università di Udine in collaborazione con l’Ente Friuli nel Mondo. Non parlano friulano, ma in famiglia, soprattutto da parte dei nonni, respirano la musicalità e il  sapore antico della Marilenghe e sono assetati dal desiderio di conoscerla meglio. Per questo motivo, accolti dal presidente dell’ARLeF, Lorenzo Fabbro, hanno voluto essere informati, in maniera approfondita, sul lavoro svolto dell’Agenzia e sulla produzione dei materiali, cartacei e on line, utili a imparare la lingua dei loro progenitori partiti dal Friuli alcuni decenni fa.

I giovani, studenti e lavoratori, arrivati in regione grazie alle relazioni con i Fogolârs Furlans dei loro Paesi, con la frequentazione universitaria in aula e fuori, hanno potuto conoscere meglio il territorio, le caratteristiche storiche, culturali, linguistiche e il suo tessuto economico, grazie anche ai tirocini aziendali molto apprezzati.

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.