Presentato a Spilimbergo Folkest 2011

La 33ma edizione del più importante folk festival dell’Europa mediterranea si svolgerà in Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Slovenia dal 7 luglio all’1 agosto, con un’anteprima l’1 luglio a Udine.


Presso il cinema-teatro Miotto, nella città del mosaico, si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di presentazione di Folkest 2011. Nell’ampia sala, numerosi i rappresentanti della stampa locale e nazionale, artisti, operatori culturali e socio-politici del territorio. Ad aprire la successione degli interventi, l’assessore regionale alla Cultura Elio De Anna, che ha posto l’accento sulla neces-sità -in questo periodo di crisi economica- di programmare gli interventi culturali attraverso una serie di collaborazioni fra tutte le realtà territoriali per ottimizzare gli sforzi comuni. L’assessore non ha mancato di sottolineare come Folkest rappresenti una realtà fondamentale nel panorama regionale, degna della massima attenzione da parte delle istituzioni.
Ha fatto seguito l’intervento del sindaco di Spilimbergo Renzo Francesconi, che ha segnalato Fol-kest come una realtà capace di coinvolgere un’intera città con eventi di qualità all’insegna della mu-sica per tutti, rinnovando di conseguenza la disponibilità dell’amministrazione comunale a supportare la manifestazione.
Gli interventi successivi sono stati orientati a illustrare le collaborazioni di Folkest sul territorio, a cominciare da quella con Coop. Itaca il cui presidente Leo Tomarchio ha ribadito l’importanza della visibilità che il festival dona alle iniziative socio-assistenziali intraprese dalla struttura pordenonese, protagonista del progetto Amori Boliviani teso all’aiuto delle popolazioni indigenti di quel paese latino; non sono mancati riferimenti anche a Fondazione Crup e BCC S. Giorgio e Meduno, en-trambe impegnate con Generali a sostenere il festival.
Il direttore artistico di Folkest Andrea Del Favero, oltre a illustrare brevemente il programma, ha posto l’accento sulle numerose collaborazioni artistiche che caratterizzano questa edizione del festi-val: nel suo intervento particolare rilevanza è stata assegnata alla partecipazione di Folkest alle ini-ziative in partnership con Unesco e Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua per una serie di inter-venti programmati in Slovenia e a Fontanafredda. L’intervento di Emanuele Bertossi, autore dell’immagine di Folkest 2011, e un’applaudita esibizione del cantautore Edoardo De Angelis, che sarà uno dei protagonisti del festival, hanno concluso l’evento.

Programma

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.