Friûl tal Forest, notizie da Lione!

Il Mosaico é la più bella bandiera del Friuli!

Bellissimo incontro tra artisti-ambasciatori del Friuli e friulani DOC residenti in Francia

I Friulani brillano di mille colori in Francia, nella cittadina di Paray le Monial dipartimento della Sonna e Loira alla mostra ”Tessere in libertà”!

Paray le Monial é, dovrei forse dire era, un paesotto di spiritualità intensa, decine di conventi, chiese, cappelle, sacelli, edifici religiosi, infatti il cuore di Gesù Cristo é apparso più volte ad una Santa suora in questi luoghi.

Era anche un centro produttivo rinomato della ceramica francese durante più secoli, la rivoluzione industriale degli ultimi decenni ha cancellato tutto inesorabilmente, questa cittadina ha ospitato migliaia di italiani e quindi friulani.

Ma Paray sta ora diventando in Europa, un centro culturale per il mosaico, grazie al lavoro davvero eccezzionale di una associazione, ”M comme Mosaïque” presieduta dalla la signora Chantal Demonchaux, questa associazione organizza, da dieci anni, con squisita sensibilità, mostre a cui partecipano i migliori artisti contemporanei che si esprimono col mosaico in tutte le sue forme… chi dice mosaico dice Friuli….Spilimbergo, Sequals, Facchina, Odorico, Mora ed altri, infatti non siamo i soli a far mosaico!

Il Friuli ha forse il miglior prosciutto al mondo, quello di San Daniele, ma abbiamo di sicuro i migliori mosaicisti del mondo, ed a Paray erano presenti, Luciano Petris, e il figlio Petris Junior, Evelina Della Vedova questi sono artisti di straordinaria qualità… non si puo’ esprimere la forza, l’originalità, l’inventività del mosaico di Luciano…si rimane bocca aperta, le forme, i colori, i materiali danno dei risultati sbalorditivi… non utilizzo, volutamente, termini sapienti, come cromatismo, eclettismo, grafismo, correnti dadaiste, cubiste, astratte, fauve ecc….quello che si vede é un mosaico che riunisce, scultura, pittura, bassorilievo.. sono opere d’arte, fatta di luce, riflessi, colori, forme….schegge di vita, creps di bjeleze… bjel e baste !
Non dimentichiamo l’uomo: Petris Luciano, di Pozzo di Codroipo, un ”vêr furlan”…é una poesia da solo, persona affabile, cortese, discreta… e sorprende la forza, la potenza del suo mosaico… ma dove va cercarla? Lui cussi cujet! Fevelà cun lui a l’é belzà gjoldi, prime di cjalà il sô mosaic…

Evelina Della Vedova…. forse dovremmo chiamarla Evelina-Klimt dal nome di questo pittore simbolista austriaco, forse il miglior esponente della corrente Art Nouveau di Vienna, la nostra Evelina ha sublimato nei suoi mosaici le qualità di questo pittore, ha rivisitato le opere di questo genio, in una maniera mozzafiato! Evelina nella sua vita passata doveva essere una delle muse di Klimt… ne aveva molte, si é reincarnata mosaicista!

Dovrei citare gli altri artisti e la mostra ”Biblio mosaico” originalissima, ma cosa volete… siamo talmente affascinati dai nostri Petris padre, figlio e ..Evelina, che il resto, pur essendo di grande valore estetico non ci ispira..siamo parziali, campanilisti, sciovinisti, ma lo ammettiamo, ce ne scusiamo e saremo perdonati.

Potremmo parlare durante ore di mosaico, di pittori, il Fogolâr Furlan di Lione conta fra i suoi membri otto ex-allievi della scuola di Spilimbergo, certo non significa niente…salvo che noi vediamo subito coloro che hanno frequentato la Scuola di Spilimbergo….la tecnica perfetta al servizio dell’arte, appare nelle opere in modo evidente per noi!
Le ”mani di quelli di Spilimbergo” ottengono dei risultati altamente superiori, la qualità artistica é completata dall’eccellenza tecnica, non c’é nulla da fare…. noi lo vediamo! Essere eccellenti artigiani prima di essere artisti é una qualità friulana, nel mosaico! Questo non toglie lo spirito artistico, la creatività, la genialità degli altri artisti ma quando c’é anche la perfezione tecnica allora siamo proprio al top level!

L’inaugurazione, il rinfresco signorile, si sono svolti il 9 luglio us. nel centro storico di Paray le Monial, nelle foto vediamo une delle opere di Luciano Petris e le Loro Eccellenze in campo musivo…da chi cominciare? Onore alle signore! Dottoressa Maryse Di Stefano-Andrys, Evelina Della Vedova, Luciano Petris sono le autorità di livello internazionale, poi il figliolo di Petris e le giovani Muse (propît bjeles muses) i mosaicisti Patrizio di Marsiglia, Angelo Nassivera, operano in Francia ma friulani DOC, Ezio Della Vedova, Danilo Vezzio ex-allievi della scuola di Spilimbergo e responsabili del Fogolâr Furlan di Lione, non dimentichiamo le signore Petris e Nassivera che salutiamo e congratuliamo, rammentiamo che essere mogli di mosaicisti friulani é una qualità non comune.
Mandi e graziis par tante beleze, il Friûl cun voatrîs a l’é…… a colors!

Danilo Vezzio FF di Lione

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.