IL SALUTO DEL PRESIDENTE ADRIANO LUCI A TUTTI I FRIULANI NEL MONDO

Friuli nel mondo e nel cuore

Oggi è per me l’ultimo giorno da Presidente dell’Ente Friuli nel Mondo.Voglio ringraziare tutti i friulani e le loro famiglie che mi hanno accolto a braccia e cuore aperti in ogni occasione ed in ogni luogo.

Ho incontrato persone di tutte le età che hanno voluto condividere con me le loro storie, le loro speranze ed i loro sogni.

Ho sentito un calore ed un affetto così intenso e sincero che non ho mai provato altrove.

Ho percepito un attaccamento alla propria terra di origine, il nostro amato Friuli, che mai altri mi avevano trasmesso.

Ho cercato di rappresentarvi con umiltà e determinazione, senza mai alzare la voce – non è nel mio stile – e in tutte le occasioni ho espresso il valore e l’importanza di voi corregionali fuori dal Friuli, sottolineando il patrimonio che rappresentate e la testimonianza che trasmettete, soprattutto alle giovani generazioni.

Un patrimonio fatto di saperi, di storie autentiche, dense di sacrifici, sofferenze e successi; un mix di avvenimenti vissuti con orgoglio, dignità, ma soprattutto con valori veri, quei valori che purtroppo la società di oggi sottovaluta.

Sono convinto che, attraverso i nostri Fogolârs, possiamo ancora tenere alta la bandiera dei sani princìpi e del Friuli; dobbiamo però avere il coraggio e la volontà di coinvolgere i giovani, a tutti i livelli, responsabilizzandoli e dando loro i giusti consigli e suggerimenti. Questo sta già avvenendo in alcuni Paesi, ma non è sufficiente: se ci crediamo, con uno scatto di orgoglio dobbiamo creare le condizioni per seminare “futuro”. Ognuno di noi può fare qualcosa, e allora facciamolo!

Le nuove realtà dell’emigrazione rappresentano un fenomeno completamente diverso dal passato, ma se saprete coniugare radici, tradizione, lingua e costumi con valori e modernità, i Fogolârs continueranno ad essere un baluardo della nostra comunità in regione, in Italia e nel mondo.

Grazie a voi tutti e mandi di cûr.

                                                                        Adriano Luci

Udine, 20 febbraio 2020

 

© Foto Petrussi

Friûl tal mont e tal cûr

Vuê al è par me l’ultin dì come President dal Ent Friûl tal Mont.

O vuei ringraciâ ducj i furlans e lis lôr fameis che a mi àn simpri dât bon acet cun dut il cûr e dapardut là che o soi stât. In ogni ocasion!

O ai cognossût personis di dutis lis etâts che mi àn contât lis lôr storiis, lis lôr sperancis e i lôr siums.

O ai sintût un calôr e un afiet cussì grant e sincîr che no vevi mai mai provât prime.

Mi àn fat sintî il leam pe lôr tiere, il nestri Friûl, cussì grant e fuart di no crodi…

O ai cirût di rapresentâus, cjârs Furlans tal mont, cun umiltât e determinazion cence berlâ -nol è tal gno caratar- e in dutis lis ocasions, o ai metût in evidence il valôr e la testemoneance che o trasmetês, soredut ai zovins.

Unpatrimoni fat di savês, di storiis autentichis plenis di sacrificis, di tribulazions e sucès; un insiemi di avigniments vivûts cun svant, dignitât, ma soredut cun valôrs vêrs, chei valôrs che la societât di vuê, purtrop, e sotvalute.

O soi convint che cui nestris Fogolârs o podìn ancjemò tignî alte la bandiere dai sans principis e dal Friûl; o scugnìn però fâsi vê il coraç e la volontât di cjapâ dentri i zovins in dutis lis ativitâts e daûr la responsabilitât e bogns conseis. Chest al sucêt za in cualchi Paîs, ma nol è avonde: se i crodìn, cuntun slanç di braùre o vin di creâ lis cundizions par semenâ il ”doman”. Ognidun di nô al po fâ alc, e alore fasìnlu!

Lis gnovis realtâts de emigrazion a son un câs dal dut diferent di chel di une volte, ma se o savarês fâ convivi lidrîs, tradizion, lenghe e usancis cui valôrs e la modernitât, i Fogolârs a continuaran a sei un baluart de nestre comunitât in Friûl, in Italie e pal mont.

Graciis a ducj e mandi di cûr!

Adriano Luci

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.