Poesia in friulano: da Pasian di Prato una melodia che sa di Friuli

Armoniosità uniche, suoni inconfondibili, parole pronunciate con il cuore: a pensarci bene la lingua Friulana è anche questo, uno spettacolo per gli uditori e una sfida – a volte ardua – per gli scrittori. Questa è la nostra marilenghe, capace di esprimere come nessun altro idioma pensieri, sentimenti e sensazioni che un friulano vede nascere dal cuore. In questo contesto sorge una delle iniziative più entusiasmanti della Pro Loco di Pasian di Prato: un concorso di poesia, che sotto le mentite spoglie della competizione nasconde la volontà di scoprire e far scoprire le già narrate bellezze della nostra, orgogliosa, lingua madre. Ben 42 sono state le composizioni partecipanti alla quarta edizione del concorso. Un numero ragguardevole, a testimonianza del fatto che il Friuli è, tra le altre sue caratteristiche, terra di poeti e amanti della scrittura. Il tema di quest’anno è Furlans, a richiamare esplicitamente il radicamento più unico che raro della gente friulana alla propria terra. Un tema di ampio respiro, che si presta a innumerevoli sfumature, a seconda dell’esperienza di vita di ciascuno. Le opere sono state divise in due categorie, in base al luogo di provenienza degli autori: si parla infatti di "Friulani residenti in regione" e "Friulani non residenti in regione". Grazie al tema particolarmente accattivante, infatti, è stata piuttosto calorosa la partecipazione da parte di chi il Friuli ce l’ha nel cuore ma non nella residenza. Diverse opere infatti sono pervenute da altre regioni d’Italia e addirittura dall’estero, quasi a voler dire che nemmeno i chilometri separano una persona dalle sue origini, origini che rispuntano con puntuale commozione non appena trovi l’occasione di dire, o di scrivere, parole come "mandi".
La Pro Loco di Pasian di Prato, tra le altre sue iniziative volte a valorizzare cultura e tradizioni del Friuli (come non citare il concorso tematico di pittura, o i progetti didattici di riscoperta delle bellezze dei prati stabili), ha fortemente insistito perché il concorso di poesia coinvolga anche i friulani di fuori regione, per creare decine di immaginari ponti che collegano Veneto, Trentino, Lombardia, ma anche Belgio, Canada, Australia, Argentina e quant’altro con il nostro Friuli.
Sul sito web della Pro Loco di Pasian di Prato, all’indirizzo www.prolocopasiandiprato.org, è possibile apprezzare i versi delle migliori poesie, selezionate da un’autorevolissima giuria di esperti friulanisti. Dopo la lettura sarà inoltre possibile esprimere una preferenza per una delle poesie che voi stessi giudicherete meritevole di riconoscimento. Si potranno esprimere preferenze fino al giorno 08 novembre, mentre le premiazioni avverranno il giorno sabato 21 novembre a Pasian di Prato, in occasione della serata di gala organizzata dalla Pro Loco per il 15° anniversario della fondazione.

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.