2° Corso d’introduzione all’arte del Mosaico

L’Ente Friuli nel Mondo bandisce
un concorso per 15 soggiorni di studio in Friuli,
della durata di due settimane,
che offriranno la possibilità di frequentare
un corso d’introduzione all’arte del mosaico,
organizzato dalla Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo, e
di visitare le principali località del Friuli, con colloqui ed incontri con esponenti delle istituzioni, della cultura, dell’economia e della società friulani.

 

Selezione per la seconda edizione che avrà luogo dal 25 settembre 2010
al 10 ottobre 2010


Scadenza 30 aprile 2010 

In collaborazione con:

Scuola Mosaicisti del Friuli
Comune di Spilimbergo

 

Con il contributo di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Assessorato all’Istruzione, Cultura, Formazione Professionale e Famiglia
Servizio per le Identità Linguistiche e i Corregionali all’Estero

1. INTRODUZIONE

Il Concorso viene bandito, per il secondo anno consecutivo, grazie alla collaborazione offerta dal ‘Scuola Mosaicisti del Friuli’, con sede in Spilimbergo, dal Comune di Spilimbergo (Provincia di Pordenone) ed il sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, per il tramite dell’Assessorato all’Istruzione, Cultura, Formazione Professionale e Famiglia, Servizio per le Identità Linguistiche ed i Corregionali all’Estero, a valere sul ‘Fondo per i Corregionali all’estero’, di cui alla L.r. 7/2002.
Il progetto, ideato e direttamente promosso ed organizzato dall’Ente Friuli nel Mondo, offre, anzitutto, la possibilità di frequentare un corso di storia e di avviamento alla conoscenza ed alla pratica del mosaico nella più prestigiosa scuola al mondo di tale originale espressione artistica. Esso, altresì, costituisce un invito ai giovani d’origine friulana, nati e residenti all’estero, di scoprire la terra d’origine dei propri genitori ed antenati, attraverso la diretta conoscenza delle principali località d’arte del Friuli (Udine, Aquileia, Palmanova, Sesto al Reghena, Pordenone, Valvasone, ecc.) ed incontri e colloqui con alcuni protagonisti della vita culturale economica e sociale del Friuli d’oggi.
Gli obiettivi generali del progetto possono essere riassunti come segue:

1 Promuovere l’interesse a coltivare la cultura, la lingua ed i caratteri della tradizione friulana nelle giovani generazioni nate all’estero.
2 Alimentare la partecipazione alla vita dei Fogolârs delle città di residenza e rinnovare la presenza friulana al loro interno.
3 Contribuire alla diffusione di un’immagine nuova del Friuli e stimolare l’interesse per lo sviluppo di eventuali progetti di collaborazione in campo economico, scientifico e culturale.
4 Promuovere nei friulani all’estero che operano nei diversi settori della produzione culturale o di servizi (quali la ristorazione e servizi affini) una capacità di affermare l’imprinting friulano.
5 Evidenziare il fortissimo contributo offerto dalla zona dello Spilimberghese e, in generale, dell’intera provincia di Pordenone all’emigrazione friulana.
6. Favorire la relazione fra le iniziative dell’Ente ed i soggetti istituzionali, economici, sociali e culturali che operano nel nostro territorio al fine di promuovere sempre nuove occasioni di rapporto e di collaborazione a vantaggio, da un alto, della comunità friulana residente nel mondo e, dall’altro, della conservazione della memoria della nostra stessa emigrazione.

Far sentire chi arriva in Friuli e viene accolto nelle strutture messe a disposizione dall’Ente e dal Comune "Ospite di Gente Unica" (per ricalcare lo slogan che la Regione Friuli Venezia Giulia ha coniato per promuovere in maniera integrata il territorio) anche in segno di riconoscenza per il contributo offerto dall’emigrazione allo sviluppo della terra natale.
In tal modo i giovani partecipanti al soggiorno potranno arricchire il proprio bagaglio culturale con la conoscenza del Friuli (storia, territorio, lingua, tradizioni, imprese e società) e perfezionare il proprio percorso formativo mediante la frequenza di un regolare corso d’avviamento all’arte musiva che darà la possibilità ai corsisti di cimentarsi con le tecniche di base e di realizzare dei piccoli mosaici. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.
La collaborazione posta in essere fra l’Ente Friuli nel Mondo, la ‘Scuola Mosaicisti del Friuli’, di Spilimbergo, e il Comune di Spilimbergo consente di presentare un’offerta di prim’ordine, con qualificate strutture scolastiche e ricettive idonee a garantire il migliore perseguimento delle finalità del progetto e tutti i servizi di carattere residenziale necessari ad un confortevole soggiorno dei partecipanti.
Con questa proposta, l’Ente Friuli nel Mondo intende offrire un ulteriore concreto contributo ai fini del mantenimento della specifica identità friulana nelle giovani generazioni nate all’estero e promuovere, con esso, i valori della multiculturalità, della pace e della solidarietà nel creare i futuri cittadini dell’Europa e del mondo.


2. POSTI MESSI A CONCORSO

Sono 12 i posti riservati e messi a concorso, sia per studenti di sesso maschile che di sesso femminile, per la seconda edizione del progetto che avrà luogo quest’anno.
Nell’ambito delle disponibilità ricettive residuali, in relazione al costo preventivato per la realizzazione del progetto ed in rapporto alla disponibilità di finanziamenti assegnati, l’Ente si riserva la facoltà di aumentare i posti messi a concorso.

3. AVENTI DIRITTO E SELEZIONE

Il concorso è riservato ai figli e ai discendenti dei corregionali del Friuli Venezia Giulia residenti all’estero. A tal fine i candidati dovranno produrre la documentazione necessaria a dimostrare tale status.
I candidati, di età compresa indicativamente tra i 20 e i 35 anni, devono possedere una adeguata conoscenza e comprensione della lingua italiana.
La conoscenza di elementi di lingua friulana costituirà un elemento preferenziale in sede di selezione dei candidati.
L’ammissione al soggiorno e l’inserimento al corso di mosaico sarà deliberata da una apposita Commissione composta dall’Ente Friuli nel Mondo, dopo un’attenta analisi della documentazione descritta al successivo punto 6. del presente bando.
Per l’assegnazione dei posti sarà redatta un’apposita graduatoria.
Le decisioni della Commissione sono insindacabili.
Al Presidente dell’Ente Friuli nel Mondo (ovvero al suo delegato) spetta la decisione finale per l’ammissione definitiva dei candidati.
Nota Bene: E’ indispensabile che il candidato unisca all’interesse e all’impegno nella frequenza del corso e delle attività collaterali la disponibilità alla vita in comune, all’accettazione delle regole di vita collegiale, alla tolleranza e alla comprensione di opinioni e atteggiamenti diversi dai propri. Inoltre, considerata la lontananza dalla propria abituale residenza, l’impegno richiesto deve poter contare su un carattere equilibrato e su un buono stato di salute psico-fisica.
L’Ente Friuli nel Mondo comunicherà l’ammissione al soggiorno entro la data del 15 maggio 2010, con apposita nota scritta.

4. MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL SOGGIORNO

Il soggiorno, della durata complessiva di due settimane, inizierà sabato 25 settembre 2010 e terminerà domenica 10 ottobre 2010. L’Ente Friuli nel Mondo metterà a disposizione un tutor del progetto e propri collaboratori che assisteranno quotidianamente i partecipanti al soggiorno.
L’arrivo in Italia (precisamente a Spilimbergo, residenza dei partecipanti al soggiorno) dovrà avvenire entro sabato 25 settembre, previi accordi con gli uffici dell’Ente Friuli nel Mondo. La partenza potrà avvenire nella giornata di domenica 10 ottobre o di lunedì 11 ottobre 2010.
All’arrivo a Spilimbergo i partecipanti saranno accolti ed informati del programma dettagliato del soggiorno e del corso di mosaico.

La parte del corso di mosaico avrà inizio il giorno lunedì 27 settembre 2010 ed avrà luogo a Spilimbergo, nella sede della ‘Scuola Mosaicisti del Friuli’ ( Via Corridoni, 6 – 33097 – Spilimbergo, tel. +39.0427.2077, fax +39.0427. 3903 – www.scuolamosaicistifriuli.it) e si svilupperà per due settimane, dal lunedì al venerdì, con lezioni dalle ore 9.00 alle ore 16.00. Le lezioni, della durata complessiva di 60 ore, saranno tenute, in lingua italiana, da un qualificato maestro mosaicista e comprenderanno l’insegnamento degli elementi di base delle tecniche musive: taglio e preparazione dei materiali con l’uso della martellina tradizionale; studio degli andamenti; composizione di soggetti e tecnica diretta proposti dall’insegnante o concordati preventivamente; nozioni di storia del mosaico. L’obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti le fondamentali conoscenze sul mosaico in tutte le sue forme e tipologie.
La scuola metterà a disposizione degli allievi tutte le necessarie attrezzature ed il materiale didattico (comprensivo di libri e dispense, marmi, smalti veneziani e supporti vari).

Il pernottamento avrà luogo in un albergo di Spilimbergo, in camere a due letti, dotate di un proprio bagno. Potranno essere considerate eventuali esigenze particolari. L’assegnazione delle stanze avrà luogo tenendo conto delle differenze di genere.
La prima colazione ed i pranzi saranno organizzati localmente o nelle diverse località che verranno visitate. Sono previste degustazioni di cucina e vini tipici friulani.
Si prevedono visite didattiche alle città di Aquileia, Spilimbergo, Pordenone ed Udine ed altre località.

I trasporti saranno assicurati da un automezzo messo a disposizione dall’organizzazione.

L’Ente Friuli nel Mondo provvederà a sostenere, per ognuno dei partecipanti ammessi, i costi di viaggio di andata e ritorno fra il paese di residenza e la città di Spilimbergo (sulla base di preventivi accordi con gli uffici dell’Ente), della frequenza al corso di mosaico, dell’alloggio per il periodo relativo alla durata del soggiorno, nonché dei pasti.
L’Ente, altresì, assumerà a proprio carico l’onere delle eventuali spese relative all’assistenza sanitaria, limitatamente all’acquisto di farmaci di uso comune ed agli interventi del medico di base. L’assistenza sanitaria ospedaliera avverrà mediante idonea copertura assicurativa.
Faranno, altresì carico all’Ente tutte le spese derivanti dal programma di accoglienza, dalle iniziative culturali nel territorio del Friuli Venezia Giulia, le attività ricreative previste dal programma nonché le visite d’istruzione.

Ai partecipanti ammessi al corso viene richiesto un concorso ai costi previsti per l’accesso ai musei ed i trasferimenti, forfetariamente indicato nell’importo di € 200,00 (duecento,00).
A carico dei partecipanti graverà l’eventuale costo del servizio di lavanderia e stireria per gli indumenti personali nonché ogni altra spesa derivante dalla partecipazione ad iniziative non espressamente previste dal programma del soggiorno ed ogni altra spesa personale.

5. DOMANDA DI AMMISSIONE

La domande di ammissione al Concorso e la relativa documentazione dovranno essere presentate direttamente o indirizzate a mezzo raccomandata A/R

entro il 30 aprile 2010,

a

ENTE FRIULI NEL MONDO. VIA DEL SALE, N. 9 – 33100 – UDINE (Italia)

La domanda può essere anche inviata all’Ente Friuli nel Mondo via e-mail al seguente indirizzo info@friulinelmondo.com
La domanda dovrà essere corredata da tutta la documentazione richiesta, anche nella forma di documento trasmesso mediante internet, pena l’esclusione.
Qualora la documentazione presentata non dovesse essere completa, la Commissione si riserva la facoltà di non accogliere la domanda o di richiedere successive integrazioni.

6. DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AMMISSIONE

Documentazione da allegare alla domanda di partecipazione al Progetto:
1. DICHIARAZIONE dalla quale risulti la discendenza da un conterraneo friulano residente all’estero (con indicazione del paese d’origine in Friuli);
2. INDIRIZZO DI RESIDENZA (via, codice postale, città, Stato, telefono, indirizzo e-mail);
3. FOTOCOPIA DEL PASSAPORTO o di un documento d’identità valido per l’espatrio in Italia;
4. DICHIARAZIONE dalla quale risulti l’interesse e la disponibilità a collaborare alle attività del Fogolâr Furlan della città di residenza, o più prossimo, ovvero indicazione delle esperienze già maturate nella vita di qualsivoglia altro sodalizio friulano;
5. CERTIFICATO DI STUDIO attestante il percorso didattico svolto e la votazione riportata (descrizione dettagliata del tipo di scuola e del relativo indirizzo frequentato nel proprio Paese);
6. DICHIARAZIONE attestante il grado di conoscenza della lingua italiana;
7. LETTERA di presentazione personale del candidato, dove lo stesso illustra le motivazioni che lo hanno spinto ad aderire al progetto ed in cui si impegna a rispettare le regole e le modalità contenute nel bando di concorso. Nella stessa dovranno essere indicati con precisione e chiarezza: l’indirizzo della famiglia, il numero di telefono e l’indirizzo e – mail.

L’Ente si riserva la facoltà di richiedere ulteriore documentazione atta ad accertare l’esistenza dei requisiti richiesti per la partecipazione al soggiorno.
L’Ente si riserva inoltre di effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese.

Per ogni ulteriore informazione è possibile mettersi in contatto con l’Ente Friuli nel Mondo (tel. +39 0432 504970; fax: +39 0432 507774; e-mail: info@friulinelmondo.com).


Il Presidente
– On. Giorgio Santuz –


Udine, 15 dicembre 2009.

 

domanda e dichiarazione

 

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.