La Famee Furlane di New York piange la scomparsa di Ida Corvino Miletich

I colori della bandiera del Friuli , il giorno 11
feb 2014 hanno aggiunto una tonalità, un fiocco nero, l’aquila gialla in campo
blu è in lacrime: è deceduta Ida Corvino Miletich. 

Nata a New York, ma Friulana nel cuore e
nell’animo, era sposata con Joseph “Pino” Miletich, erede di una friulanità di
terza generazione. Donna di grande cultura e personalità, studiò al Marymount
College, all’Università di Roma (facoltà di lettere), oltre ad ottenere un
master in letteratura italiana presso la Columbia University di New York.

 La professoressa Corvino ha trasmesso le sue
conoscenze linguistiche e letterarie ad ogni livello studentesco, da un asilo
all’aula magna universitaria. Il suo contributo alla diffusione della lingua e
cultura italiana tra gli Italian-American di New York è impagabile.

Attiva da sempre nelle comunità italiane ha avuto
un ruolo importante nel Famee Furlane Club di NY, ha ricoperto l’incarico di
segretaria del comitato direttivo, ha creato la pubblicazione della rivista
Notizie, curato la biblioteca ed innescato diverse iniziative culturali di
prestigio.

 I riconoscimenti, personali e professionali
della professoressa  Corvino sono innumerevoli, e nascosti anche dalla modestia
della stessa. Nel 1996 ha ottenuto una Stella al Merito dal governo Italiano,
ha contribuito alla creazione del Italian-American Women Center del Queens, fu
presidente della Italian-American Educators Association . Dal 2002
co-direttrice del programma Ponte, responsabile per le trasferte di studio
della lingua e cultura Italiana a Roma da parte di studenti universitari
americani.

 Oltre all’innata attitudine
all’insegnamento, l’amore per la terra d’origine della famiglia, la passione
per la cultura italiana, Ida Corvino era superba nel tradurre la verbalità in
note musicali: il pianoforte e la fisarmonica erano una sua grande passione,
sempre pronta ad allietare con la canzone le feste italiane/friulane.

 Ida Corvino era benvoluta e rispettata da
tutti, l’aquila gialla della bandiera friulana continuerà a volare per Ida, è
morto solo chi è dimenticato.

 Mandi Ida, sei tutti noi.

Condividi
Accetto.
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Cliccando il bottone Accetto, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. L'informativa è disponibile in questa pagina.